AirBridgeCargo: una nuova azienda nel trasporto di animali per la vivisezione

abc_ad_itaAir Bridge Cargo è una linea aerea cargo russa recentemente scoperta a trasportare scimmie dall’Asia verso gli USA. Queste scimmie arriveranno in laboratori di vivisezione statunitensi dove il loro destino è segnato.

Alexey Isaikin, il presidente di ‘Volga – Dnepr Group’, l’azienda proprietaria di Air Bridge Cargo dichiara dal loro sito che questo gruppo cargo “conferisce valore alla società globale in cui noi tutti viviamo e lavoriamo”. Impossibile non chiedersi a quali valori si riferisca, visto il coinvolgimento della sua azienda con l’industria globale della vivisezione.

È necessario attivarsi ora e fermare questa ennesima azienda che ha deciso di fare affari sulla pelle degli animali!

*** PROTESTA E-MAIL ***

Intasiamo i server di Air Bridge Cargo a partire dalla giornata di domani!

Invia loro una mail a : info@airbridgecargo.com

Lettera tipo:

Dear Representative of AirBridgeCargo,

it has come to my attention that you transport monkeys to animal testing laboratories the US. I would kindly like to ask you to ban the transport of monkeys immediately and to publish a statement confirming your ban.

In the past years Gateway to Hell, the campaign that published the information about your transports, has organised large protests against airlines that transport monkeys to laboratories. These companies have acknowledged that being associated with the vivisection industry can be extremely detrimental for their public image. They desisted in transporting monkeys and introduced a policy banning future transports. Please join the ever-growing list of airlines that have implemented a ban on cruel lab animal transports

Kind regards

[vostro_nome]

Air Bridge Cargo è parte del gruppo Volga – Dnepr, contatta anche loro lasciando un messaggio sulla loro pagina Facebook o via email a: info@volga-dnepr.com

Lettera tipo:

Dear Mr. Isaikin,

it has come to my attention that AirBridgeCargo transports monkeys to animal testing laboratories the US. I would kindly like to ask you to advise them to ban the transport of monkeys immediately and to publish a statement confirming their ban.

In the past years Gateway to Hell, the campaign that published the information about their transports, has organised large protests against airlines that transport monkeys to laboratories. These companies have acknowledged that being associated with the vivisection industry can be extremely detrimental for their public image. They desisted in transporting monkeys and introduced a policy banning future transports. Please encourage AirBridgeCargo to join the ever-growing list of airlines that have implemented
Kind regards

[nome_cognome]

abc_head_ita

 

Contro le deportazioni, contro Air France – Protesta e Volantinaggio contro il CIE a Roma

4641cd3446d3c762ae31142deecc4b76A seguire il volantino distribuito durante l’iniziativa:

VITTIME DIVERSE, STESSO CARNEFICE

Conosciamo bene i tanti responsabili della brutale macchina del rimpatrio dei migranti. Non solo lo Stato, ma anche tutti quegli enti privati che lucrano sulla loro pelle e le loro sofferenze e che, a vario titolo e in vario modo, collaborano e si rendono colpevoli della loro deportazione.

Uno dei responsabili è Air France. Non tutti sanno  però che la compagnia aerea non solo presta i suoi velivoli per il  rimpatrio coatto dei migranti ma è responsabile di un traffico
ugualmente atroce e disgustoso: la deportazione nei laboratori di  vivisezione di animali catturati nei loro ambienti o appositamente  cresciuti dentro allevamenti.
Nelle stive degli aerei di Air France primati, cani, gatti, roditori  sono ammassati dentro delle gabbie, per essere trasportati dentro altre gabbie, quelle dei laboratori di vivisezione. Saranno torturati, accecati, avvelenati, ustionati. Saranno detenuti senza mai vedere il
sole e sentire il vento sulla loro pelle.

Verranno trattati come oggetti, come ingranaggi che servono alla produzione: armi, prodotti cosmetici, medicinali, vernici, sostanze chimiche. E infine, dopo una lunga agonia, saranno uccisi e buttati come oggetti rotti e inutilizzabili.
La campagna Gateway To Hell da anni fa pressione sulle compagnie aeree affinché smettano di deportare animali nei laboratori di vivisezione: quello della logistica è un anello chiave della catena della sperimentazione animale e spezzarlo vorrebbe dire dare un grosso colpo  agli affari dei colossi dell’agrochimica e della farmaceutica.

Guarda caso gli stessi colossi che devastano il nostro mondo ed affamano la  maggior parte degli esseri umani. Quelli stessi esseri umani che fuggono da guerra e povertà, che costituiscono la grande e anonima folla dei migranti, alcuni dei quali sono chiusi davanti a noi, nel CIE di Ponte Galeria.

Non ci stupisce questa comunanza di destini. Le vittime sono diverse -⁠ siano esseri umani e non, siano animali o migranti -⁠ ma sono vittime dello stesso principio di sfruttamento e sopraffazione, dello stesso concetto, della stessa mentalità. Degli stessi governi, delle stesse multinazionali. E d’altro canto la lotta contro l’oppressione, lo
sfruttamento, la violenza del più forte contro il più debole accomuna in sé tante lotte diverse, è come un mare dove sfociano tanti fiumi.

Il nemico continua ad essere uno solo.
LIBERAZIONE ANIMALE, LIBERAZIONE UMANA

TAP Portugal implementa un divieto esteso ai trasporti di prodotti derivanti dallo sfruttamento animale

TAP_Portugal_A320-200_CS-TMW_FRA_2011-7-8TAP è la maggiore compagnia aerea portoghese. L’azienda ha appena adottato una politica di divieto totale di trasporti per quello che riguarda le pinne di squalo e le parti (o i cadaveri) di animali uccisi da cacciatori come trofei in seguito ad una negoziazione con l’associazione PETA US.

TAP ha in comune con la maggior parte delle compagnie aeree commerciali il divieto di trasporto di primati per la vivisezione. Tuttavia, non abbiamo dati certi rispetto al fatto che queste aziende non trasportino cani, gatti ed altri piccoli animali comunemente utilizzati all’interno dei laboratori di vivisezione. Un passo fondamentale della lotta al trasporto di animali per i laboratori al fine di creare ancora maggiori difficoltà a questa industria è sicuramente arrivare ad una politica di divieto totale dei trasporti di animali per molte di queste aziende.

Per il momento, ci auguriamo che molti seguano quanto appena fatto dalla TAP adottando un divieto totale di trasporto riguardo a tutti i prodotti derivanti dallo sfruttamento animale.